FTB e Starting Finance

Siamo lieti di annunciare la nascita di una partnership che legherà Starting Finance ed il progetto FT Bank, un progetto sulle criptovalute che ha l’obiettivo di offrire servizi che oggi in Italia ancora non esistono o sono realtà microscopiche, in particolare la gestione dei fondi crypto. Sperando che questa partnership sia duratura e fruttuosa per entrambi, andremo ora a elencare i punti salienti del progetto.

La partnership

L’obbiettivo principale della partnership sarà quello di valorizzare entrambi i progetti, incrementando la rete di collegamento. In altre parole, si intende creare una piattaforma di comunicazione per gli investitori e formare un incubatore d’idee su argomenti economici finanziari,  in particolare sul mercato delle criptovalute. La collaborazione consisterà in:
1) Articoli saltuari sul business FTB e discussione sulle novità con pubblicazione su tutti i canali di Starting Finance.

2) Supporto logistico da parte di Starting Finance riguardo la realizzazione di una comunità virtuale con discussioni e la segnalazione di potenziali investitori nel progetto.

3) Ricerca di mercato in un settore complicato come le criptovalute, è fondamentale lo studio dei competitors e il posizionamento di mercato che FTB dovrà adottare. Starting Finance curerà quest’aspetto.
4) Per la realizzazione della suddetta gamma di servizi, Starting Finance entrerà in qualità di partner nel capitale di FTB, con una quota di 20.000.000 di Fincoin.

Il partner: FTB

Ricordiamo, innanzitutto, cosa s’intende per criptovalute: con questo termine si va a designare una valuta virtuale, decentralizzata, il cui funzionamento si basa sulla crittografia così da garantire assoluta sicurezza. In sostanza queste ‘monete’ vengono utilizzate per pagamenti online senza la necessità di intermediari. Queste valute hanno avuto un boom sul mercato negli ultimi 24 mesi, a seguito dell’esplosione registrata dal Bitcoin, finendo per entrare nella lista dei desideri di molti investitori, soprattutto quelli che operano in rete tramite il trading online e che sono alla ricerca di prodotti alternativi e sempre nuovi. Tutto questo è gestito mediante il sistema blockchain, che permette sia che la stessa transazione non venga eseguita più di una volta, creando valore nell’economia grazie alla scarsità, sia il trasferimento dall’economia fisica all’economia digitale. In questo mondo nuovo, FTB rappresenta un’azienda veloce, trasparente e decentralizzata nel vero senso del termine, la prima Ico italiana, che intende agire sul meccanismo dello switch dei fondi. I processi adottati all’interno di FTB si basano prevalentemente su due modelli, Design thinking e Lean startup, consentendo flessibilità ed un notevole risparmio su costi fissi, particolarmente orientati alla produttività. Per perseguire tale mission, inizialmente, FTB punterà su 3 soluzioni:
1) Connect World Funds (CWF)
Tramite la creazione di criptovalute che fungeranno da asset, verranno connessi a livello globale i principali e migliori fondi di investimento tradizionali, favorendo lo switch senza commissioni di gestione. Grazie a questi CWF, un investitore potrà passare facilmente da un fondo gestito dalla J.P. Morgan ad uno gestito dalla Goldman Sachs. Una volta individuati i vari fondi, FTB investirà accollandosi tutte le commissioni e le varie spese e creerà delle criptovalute il cui valore sarà dipendente dall’andamento dei fondi terzi (tradizionali e cripto). Un punto di forza, oltre alla movimentazione h24, sette giorni su sette, sarà il totale azzeramento dei costi di commissione, che nelle banche tradizionali ancora sussistono, nonostante i grandi progressi tecnologici che li rendono di fatto non necessari.

2) Fondi di investimento
Creazione di fondi che investono in criptovalute e di altri che operano nelle migliori ico, così da evitare il rischio di farlo privatamente e beneficiare di una maggiore probabilità di successo dell’ico, grazie alla raccolta fondi più ampia e con la possibilità di scegliere la tipologia di investimento fino a 3 livelli di rischio e tipologia di portafoglio. Ogni fondo sarà rappresentato da un asset scambiabile in Waves Platform, cosi da potersi spostare da un tipo di fondo ad un altro (compresi i fondi tradizionali). La gestione dei nostri fondi sarà h24 ogni giorno dell’anno. Questo sistema è finalizzato a far guadagnare qualsiasi cliente, a prescindere dal suo grado di conoscenza del mercato, il suo reddito o il tempo che ha a disposizione. I fondi saranno rappresentati da crypto-assets, il quale valore cambierà a seconda del loro andamento. Per la gestione di questi fondi, verranno create due diverse soluzioni per venire incontro alle esigenze delle diverse tipologie di utenti.

 1. Utenti crypto: I fondi saranno rappresentati da criptovalute, il quale valore cambierà a seconda del loro andamento (FTB farà da garante)
2. Early majority: A loro sarà dedicata più attenzione da parte di FTB.
3) Cloud Funds
Come ultimo punto, FTB vorrebbe introdurre i cosiddetti Cloud Funds, ovvero dei fondi partecipati attivamente, nei quali gli investitori potranno, tramite iniziative comuni, proporre
operazioni di compravendita affiancando il gestore. Non sarà solo l’Asset manager a decidere cosa vendere e comprare, ma la comunità di investitori avrà diretta voce in capitolo. Ogni utente potrà avere potere decisionale in base alle quote possedute. Questi fondi verranno rappresentati da asset scambiabili in Waves Platform, in questo modo l’utente potrà decidere di spostarsi da un Cloud Fund all’altro oppure di cambiare tipologia di fondo istantaneamente.

La moneta

Il FTB Coin – Fincoin è la moneta rappresentativa del progetto omonimo. I Fincoin (FTB_coin) attualmente messi sul mercato sono 10,000,000,000 (10 miliardi). Non verrà generato alcun nuovo Fincoin in questa fase del progetto. FTB è un asset creato in Waves e, grazie a questo, possiede tutte le funzionalità di una moneta creata nella piattaforma. Per avere maggiori informazioni e un contatto diretto con FT Bank, clicca qui

 

Commenti

Commenti