fbpx

Il Dopocena

La super Ipo di Nexi

È prevista per aprile la quotazione di Nexi, società di pagamenti digitali nata dall’Istituto Centrale delle Banche Popolari (Icbpi) e da CartaSì e posseduto da un consorzio di private equity: Bain Capital, Advent e Clessidra. Per lo sbarco a Piazza Affari sembra che Nexi abbia scelto come global coordinator Banca Imi, Bofa Merrill Lynch, Credit Suisse, Mediobanca e Goldman Sachs. L’operazione  potrebbe essere la maggiore di questo anno oltre che dei precedenti. La società, secondo alcune stime, potrebbe valere circa 7,5 miliardi di euro.

Fonti: Reuters, ilSole24Ore, CorCom

Zuckerberg scala la classifica dei più ricchi

Facebook vola in borsa e Zuckerberg aggiunge 6,2 miliardi di dollari al suo patrimonio, guadagnando due posti nella classifica degli uomini più ricchi al mondo, conquistando la quinta posizione. Il 34enne supera quindi Amancio Ortega e Carlos Slim, raggiungendo una ricchezza complessiva di 65,6 miliardi di dollari.

Fonti: Bloomberg, Ansa

Da oggi in vigore l’accordo Ue-Giappone

Risale al 17 luglio 2018 a Tokyo la firma tra Jean Claude Juncker, Donald Tusk e il Primo Ministro giapponese Shinzō Abe riguardo al JEFTA, l’accordo di partnership economica l’Unione Europea e Giappone. che è entrato in vigore oggi. Nasce cosi un’area di libero scambio che copre un terzo dell’economia mondiale e circa 600 milioni di persone.  L’accordo va in direzione contraria rispetto alle spinte protezionistiche e al clima di conflitto commerciale che caratterizza il rapporto tra gli altri due più grandi protagonisti dell’economia globale: Stati uniti e Cina. L’Accordo di partnership economica tra Ue e Giappone prevede l’eliminazione dei dazi giapponesi per il 94 per cento dei prodotti agricoli e industriali provenienti dall’Unione europea e il 99 per cento dei dazi europei sui prodotti nipponici.

Fonti: askanews, euronews

Gli Stati Uniti fuori dall’accordo sul nucleare

Il segretario di stato americano spiega la decisione presa dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump di ritirare la partecipazione degli Usa dallo storico trattato che pose fine alla guerra fredda, firmato da Ronald Reagan e Michail Gorbaciov:

“Non possiamo più essere vincolati da un accordo mentre la Russia lo viola in maniera vergognosa”

Il Trattato sulle forze nucleari intermedie si basa sul principio che a causa degli effetti indiscriminati e del rischio di escalation, le cosiddette armi nucleari sul campo di battaglia sono irrilevanti per le operazioni militari del mondo reale. L’accordo vieta lo sviluppo di missili a raggio intermedio con una gittata compresa tra i 500 ed i 5500 km (310 e 3.420 miglia).

Fonti: ilgiornale.it, Repubblica

Conte: il 2019 sarà bellissimo per l’Italia

“Ci sono tutte le premesse per un bellissimo 2019 e per gli anni a venire. L’Italia ha un programma di ripresa incredibile. C’è tanto entusiasmo e tanta fiducia da parte dei cittadini e c’è tanta determinazione da parte del governo”. Così il premier Giuseppe Conte in un’intervista a “Povera Patria” in onda stasera su Raidue. “Non c’è motivo di perdere la fiducia” dopo i dati sul Pil. “C’è una guerra di dazi che per fortuna si sta ricomponendo” e allo stesso tempo “le misure della manovra non sono ancora entrate in vigore. Il futuro dell’Italia lo stiamo creando adesso, abbiamo varato una manovra espansiva con un piano di ammodernamento delle infrastrutture. Non siamo degli sprovveduti”, afferma il premier agli Stati generali delle coop.

Fonte: Ansa

 

Commenti

Commenti

Etichettato , , , , , , , , , , , , , , , ,