Il Dopocena

La Commissione UE ha deciso di non avviare la procedura di infrazione

Dopo i passi indietro da parte del governo giallo-verde per quanto riguarda la legge di bilancio, la Commissione UE, dopo diversi tira e molla, ha infine deciso di non sanzionare l’Italia, almeno per il momento. Tuttavia la decisione definitiva sarà presa a fine gennaio, quando si potranno osservare gli effetti dei provvedimenti economici dell’Italia. Di Maio e Salvini si sono dichiarati soddisfatti per il risultato ottenuto. Valdis Dombrovskis, vice-presidente della Commissione europea, ha dichiarato:

“La soluzione sul tavolo non è ideale, non dà una soluzione a lungo termine per i problemi economici italiani, ma ci consente di evitare per ora di aprire una procedura per debito, posto che le misure negoziate siano attuate pienamente”.

 

Caso Marò, presto la risoluzione delle controversie fra Italia ed India

Fra l’8 ed il 20 luglio 2019 si terrà, all’Aja, il processo nel quale i giudici decideranno se i due militari italiani saranno processati in Italia o in India per l’incidente avvenuto nel 2012. I fucilieri imbarcati, sulla petroliera Enrica Lexie, spararono a due pescatori. I soldati, incaricati di proteggere la nave, avevano scambiato le vittime per dei pirati. L’arresto dei due italiani da parte della polizia indiana diede inizio alla controversia internazionale denominata “caso dell’Enrica Lexie” o “caso dei due marò”.

 

Il gruppo petrolifero svizzero Gunvor sanzionato dalla Cina

Gunvor Group Ltd., una società delle maggiori società mondiali che operano nel settore petrolifero, fondata nel 2000 e con sede a Ginevra, in Svizzera, ha subito una sanzione di 54 milioni di dollari da parte del governo cinese. La motivazione è stata il mancato pagamento di alcune tariffe di importazione, per un valore di 54 milioni di dollari.

 

Trump annuncia il ritiro di tutte le truppe americane dalla Siria

Il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annunciato che a breve tutte le truppe statunitensi saranno ritirate dalla regione siriana. La ragione, secondo quanto detto dal Trump, sarebbe la sconfitta dell’ISIS come potenza territoriale. A suo dire, la sconfitta dei fondamentalisti era l’unico motivo valido per la presenza dell’esercito americano. Tuttavia il Presidente ha trovato l’opposizione di diversi genrali, che sono contrari all’idea di lasciare soli gli alleati curdi in una situazione geopolitica per loro sfavorevole. Infatti i Curdi hanno svolto un ruolo chiave nella sconfitta dello “Stato islamico”.

 

 

 

Commenti

Commenti

Etichettato , , , , , , , , ,