Il Dopocena

“Profondo rosso” per Apple: le stime di vendita in ribasso fanno crollare il titolo in borsa

Nella tarda serata di ieri con una lettera agli azionisti Tim Cook ha svelato che i ricavi di Apple dell’ultimo trimestre del 2018 (primo trimestre contabile) “potrebbero essere diversi” da quelli stimati. Alla base del dato negativo c’è la diminuzione delle vendite di iPhone, Mac e iPad in Cina, ovvero uno dei principali mercati di sbocco per la società di Cupertino. Il mercato non ha preso bene le parole del CEO di Apple, il titolo in borsa è arrivata a perdere anche il 10% trascinando in rosso molti listini. A soffrirne è stata anche STMicroelectronics, società di semiconduttori quotata a Milano con un 10-15% di fatturato legato ad Apple, la quale ha perso oltre l’11%.

Decreto Sicurezza: è scontro tra alcuni sindaci e il Ministro degli Interni

Cresce il malcontento tra i sindaci in merito al decreto sicurezza. A Nardella, Pizzarotti, De Magistris, Orlando e molti altri sindaci si aggiunge anche il primo cittadino di Milano, Sala, il quale si è rivolto al Ministro Salvini chiedendo di rivedere il decreto. Di Maio ha incalzato i sindaci in questione accusandoli di scelte elettorali mentre Salvini ha chiesto loro più volte di far rispettare la legge. Sono intervenuti anche altri esponenti del Governo, ma il sindaco di Palermo Orlando, uno dei principali oppositori al decreto, ha affermato “Il nostro non è un atto di disobbedienza civile né di obiezione di coscienza, ma la semplice applicazione dei diritti costituzionali che sono garantiti a tutti coloro che vivono nel nostro paese”. Il PdC Conte ha aperto ad un incontro con l’associazione nazionale dei comuni italiani (ANCI).

Flash crash sul mercato del Forex

Ieri sera il mercato delle valute ha avuto attimi di tensione in seguito ad ampi e repentini movimenti che hanno interessato lo Yen. La moneta giapponese, da sempre ritenuta una delle valute rifugio nei momenti di incertezza, si è apprezzata verso tutti i principali cambi. L’incertezza da molti pronosticata per il nuovo anno sembra mettere in allerta gli investitori, e all’apprezzarsi dello Yen si aggiunge anche l’aumento delle quotazioni dell’oro degli ultimi mesi, oltre che le stime ridotte sulla crescita globale.

Commenti

Commenti

Etichettato , , ,