Il Dopocena

La crisi libica si aggrava

Salta la tregua umanitaria di 2 ore chiesta dall’Onu per evacuare feriti e civili. A Tripoli si continua a combattere: da una parte l’Esercito Nazionale Libico sotto il comando del generale Haftar e dall’altra le milizie di al Sarraj, il premier designato dall’Onu nel 2016 per un governo di unità nazionale.
Oggi le forze sotto il comando di Haftar hanno bombardato la pista di atterraggio dell’aeroporto internazionale di Mitiga, l’unico scalo funzionante di Tripoli.
I residenti denunciano il lancio di razzi sui centri abitati, si parla già di decine di morti. Le scuole restano chiuse per una settimana, molte zone della capitale sono senza energia elettrica, il personale delle aziende straniere presenti sul territorio (come l’italiana Eni) è stato evacuato e Washington ha deciso di ritirare il contingente americano rimasto in Libia per la lotta agli jihadisti.

Risarcimento dei risparmiatori truffati

Oggi incontro a Palazzo Chigi tra Conte e le associazioni dei risparmiatori danneggiati dal crac delle banche. La proposta è stata accolta da quasi tutte le associazioni: rimborsi diretti per i soggetti con reddito imponibile inferiore a 35.000 euro e patrimonio mobiliare non superiore a 100.000 euro, mentre gli altri dovranno superare una verifica arbitrale. Saranno rimborsati il 30% delle somme perdute per gli azionisti e il 95% per gli obbligazionisti subordinati.
Il decreto con il via agli indennizzi dovrebbe arrivare in Consiglio dei Ministri domani, quando verrà approvato anche il DEF.

Trump licenzia la Ministra dell’Interno

Il governo Trump perde un altro pezzo. Dopo il Capo del Pentagono ed il Capo di gabinetto della Casa Bianca, è la volta della Ministra dell’Interno Nielsen che viene licenziata per i rapporti tesi con il presidente Trump, causati dalle divergenze sul tema immigrazioni.

In calo le richieste di mutui

Secondo l’ultima analisi della CRIF – Centrale Rischi Finanziari, nel primo trimestre del 2019 diminuiscono le richieste di mutui e surroghe di circa l’8% rispetto lo stesso periodo del 2018. Allo stesso tempo aumenta l’importo medio richiesto, che a marzo 2019 si è attestato a 130 mila euro, il 3% in più rispetto a marzo 2018. Le durate più domandate sono quelle tra i 25 e i 30 anni. I richiedenti rimangono per la maggioranza quelli tra i 35 e i 44 anni, che rappresentano il 40%.

Commenti

Commenti

Etichettato , , , , , , ,