Il Dopocena

14/06/2018

La BCE dimezza il Quantitative Easing

Il Presidente della BCE oggi ha annunciato il termine del QE nel dicembre del 2018 con una riduzione per l’ultimo trimestre dell’anno, passando dagli attuali 30 a 15 miliardi di euro al mese. Draghi ha inoltre affermato che i tassi rimarranno bassi finché sarà necessario, e non varieranno  prima dell’estate 2019. La conferenza con le novità annunciate è avvenuta poche ore dopo che la Fed nella serata di ieri ha deciso sul rialzo del tasso di interesse dall’1,75% al 2%.

Indagini sui derivati Deutsche Bank, SocGen e BNP

Il quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung ha riportato la notizia di un’indagine della BCE su tre grandi gruppi bancari: Deutsche Bank, Société Générale e BNP. Oggetto dell’investigazione sarebbero le modalità di calcolo di obbligazioni, azioni e derivati riferite alle sezioni trading. Se confermate, accuse pesanti che potrebbero ripercuotersi sui bilanci degli istituti di credito. Per Deutsche Bank potrebbe essere l’ennesima manomissione di dati e un’accusa che va ad aggiungersi alle salate multe pagate negli ultimi anni per manipolazioni e dati di bilancio non veritieri.

Dieselgate, multa da 1 Miliardo per Volkswagen

In merito alla questione Dieselgate la procura di Stato di Braunschweig (Germania) ha stabilito in 1 Miliardo la multa da far pagare a Volkswagen. La pena pecuniaria si riferisce alla mancata supervisione sui controlli e alla messa in vendita di automobili con software illegali. “Volkswagen accetta la multa e riconosce le proprie responsabilità” ha fatto sapere la casa automobilistica tedesca.

L’UE conferma dazi su Import USA

In risposta ai dazi su acciaio e alluminio imposti dagli USA, l’UE ha votato all’unanimità sulla proposta che vede dazi sull’Import USA per 2,8 miliardi di euro. La decisione dovrebbe entrare in vigore entro un mese, ma prima occorre la conferma della Commissione Ue.

Commenti

Commenti