Il Dopocena

Trump caccia il Segretario di Stato

Donald Trump ha oggi effettuato un nuovo licenziamento, seguito dalla classica conferma su Twitter. Questa volta è toccato a Rex Tillerson, il Segretario di Stato, ruolo comparabile al ministro degli Esteri italiano. Il volere del presidente di intraprendere una linea più dura con Corea e Iran non era condiviso da Tillerson, che verrà ora sostituito dal direttore della CIA, il quale ha lasciato il posto per la prima volta ad una donna.

L’intervista a Di Maio

Nella prima intervista dopo le elezioni, Luigi Di Maio afferma che il Movimento non intende formare una squadra di governo diversa da quella espressa dalla volontà popolare, aggiungendo che il ritorno al voto non spaventa il suo partito. Ha chiesto inoltre responsabilità a tutte le forze politiche, sottolineando il fatto che alcuni temi non aspettano le liti di partito, come debito, disoccupazione (giovanile) e la tassazione delle imprese.

Il piano del Gruppo Volkswagen per l’elettrico

Il gruppo Volkswagen possiede attualmente 3 stabilimenti che producono veicoli elettrici. Nel 2020 l’obiettivo è arrivare a 16, parte del piano esposto dal CEO Matthias Mueller che vuole “offrire la più ampia gamma di modelli elettrici al mondo”. Il Gruppo Mueller mira a vendere 3 milioni di veicoli elettrici all’anno da 2025 in poi, sfruttando tutti i suoi 12 brand, tra cui ricordiamo Audi, Skoda e SEAT.

Tim, l’azienda conferma 6500 esuberi

Dopo l’anticipo all’inizio dell’anno, arriva la conferma da parte della Tim: 6500 esuberi. Non c’è stato accordo infatti tra l’azienda e i sindacati, i quali avevano chiesto di congelare il piano industriale e attendere almeno la prossima assemblea degli azionisti, prevista per il 24 aprile 2018. In una settimana, salvo ulteriori sviluppi, la Tim procederà unilateralmente con l’attuazione della cassa integrazione straordinaria, una mossa che con molta probabilità scatenerà mobilitazioni da parte dei lavoratori.

Commenti

Commenti

Etichettato , , , , , , , , , , , , , , , , ,