Larry Ellison, il miliardario del Bronx.

Larry Ellison, il miliardario del Bronx.

Fondatore di #Oracle, società multinazionale produttrice di strumenti per lo sviluppo di database, hardware e software dal 1977, detiene un patrimonio netto di $64 miliardi e circa 138.000 dipendenti in tutto il mondo: sono queste le cifre di uno dei business più profittevoli della storia, che fa concorrenza alle grandi Big Tech della Silicon Valley.
Nato nel Bronx da una ragazza madre e successivamente adottato, #Larry è riuscito a sbaragliare la concorrenza grazie al continuo miglioramento dei suoi prodotti, un businessman che nel giro di pochi anni è stato capace di percepire un flusso di vendite pari a 13 milioni di dollari l’anno.

Il 1986 è stato l’anno d’oro per Larry: la società entra in Borsa con 131 milioni di dollari di fatturato e per la prima volta il fondatore riesce ad aggiudicarsi il titolo di “self-made #millionaire” raggiungendo un patrimonio netto pari a $1 milione tondo. Pochi anni dopo, all’età di 49 anni, viene aggiunto il suo nome nella lista dei #billionaire mondiali.

Tra i fruttuosi investimenti ricordiamo:
– L’acquisizione nel 2016 di #Netsuite, società di cloud-software acquisita per $9,3 miliardi;
– La nascita di #Sensei, start-up creata da Larry che si occupa di agricoltura idroponica sull’isola di #Lanai;
– La partecipazione nel CdA di #Tesla grazie all’acquisto delle azioni della società per un importo pari a $3 milioni.

Avete mai sentito parlare dell’impero di Ellison? Cosa ne pensate degli investimenti dell’ex-CEO?

#diccilatua nei commenti

Autori: #SFgretalaparola & #SFNicolòVillani


Leggi anche: 

La serie A in borsa segue Derby e Champions League

 

Commenti

Commenti

Etichettato