OneCoin, vecchi metodi per nuove truffe

OneCoin, vecchi metodi per nuove truffe
[Reading time: 40 secondi]

Kostantin Ignatova, fondatore della #criptovaluta #OneCoin, è stato arrestato alcuni giorni fa dalle autorità americane. Il motivo? La valuta si è rivelata essere uno schema #Ponzi e una truffa ai danni dei suoi investitori. OneCoin, che non poggiava nemmeno su una piattaforma #blockchain realmente operativa (e quindi non poteva essere utilizzata per effettuare #transazioni), prometteva un piccolo guadagno a chiunque riuscisse a portare nel giro altri clienti, riuscendo a convincere 3 milioni di persone in tutto il mondo e vedendo il proprio valore gonfiarsi da 0,5 a 30 #euro.

L’arresto di Ignatova segue quello di altre 23 persone in #India coinvolte in questo schema piramidale nel luglio 2017, nonché una #multa da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato italiana (AGCM) nell’agosto del 2017.
Cosa pensate? Ritenete che le criptovalute esercitino ancora il fascino di guadagni facili?
#diccilatua nei commenti!

Autore: #SFPaoloFaini


Leggi anche:

Henry Ford: la visione dell’imprenditore

Commenti

Commenti