Tag: usa

dazi acciaio

Dazi: mossa strategica o pericoloso boomerang?

Sono passati ormai tre mesi da quando Donald Trump, 45esimo presidente degli Stati Uniti d’America, ha annunciato l’imposizione di un diritto doganale del 25% sulle importazioni di acciaio e del 10% sulle importazioni di alluminio provenienti dalla Cina. Le conseguenze di una simile decisione sono l’aumento del costo di produzione dei beni e, inevitabilmente, l’aumento […]

Leggi di più

Il Dopocena

12.06.2018 Incontro Trump e Kim Jong-un Si è svolto stamattina a Singapore lo storico incontro tra il presidente USA Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un. Dopo la stretta di mano ed un faccia a faccia di 45 minuti tra i due, si è tenuta la riunione allargata alla presenza delle delegazioni dei due […]

Leggi di più

Il Dopocena

13.04.2018 Siria, una bomba ad orologeria La situazione in Siria si fa sempre più complicata. Domani gli esperti dell’OPCW (Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche) inizieranno a cercare tracce di agenti tossici a Douma, dopo l’attacco che ha ucciso 70 civili lo scorso 7 aprile, quando la città era in mano ai ribelli siriani. Mentre […]

Leggi di più

Net Neutrality e autoregolamentazione del mercato

Il concetto di Net Neutrality Cos’è la net neutrality? Sebbene possa sembrare un concetto molto fumoso e sfuggente è possibile renderlo chiaro tramite una metafora. Immaginate di dover raggiungere una località per usufruire di prodotti venduti solo in quel luogo, considerate inoltre di dover raggiungere quella località con un’auto. Ovviamente percorrerete delle strade, più tali […]

Leggi di più

Il Dopocena

Accordo preliminare fra i partiti della grande coalizione tedesca Il giornale tedesco Der Spiegel riporta la notizia che questa notte è stato raggiunto un accordo preliminare per la grande coalizione fra centro destra, CDU\CSU, e Socialdemocratici, Spd per la fromazione del futuro governo. Il SPD otterrà i ministeri degli Esteri, delle Finanze, del Lavoro e […]

Leggi di più

I principali indicatori macroeconomici: i Lagging Indicators

I Lagging Indicators sono indici macroeconomici che per loro natura si muovono in ritardo rispetto al ciclo economico, a differenza dei Leading Indicators che invece servono a prevedere il suo adamento (per approfondire i Leading indicators clicca qui). Fornendo informazioni riferite al passato, questi indicatori sono utili per studiare in modo approfondito un determinato mercato, […]

Leggi di più

Il Dopocena

31.01.2018 Trump e lo Stato dell’Unione Si è tenuto stanotte il primo discorso di Trump sullo Stato dell’Unione, appuntamento annuale del Presidente USA davanti al Congresso. In un’ora e venti minuti Trump ha tratto un bilancio positivo del suo primo anno alla Casa Bianca, parlando di «nuovo momento americano» e lanciando un appello all’unità nazionale. […]

Leggi di più

I principali indicatori macroeconomici: i Leading Indicators

Ogni analista, trader o investitore -in generale chiunque si interessi al mondo economico finanziario- dovrebbe aver presente l’andamento delle variabili macroeconomiche poste alla base dell’economia reale e dei mercati finanziari. Sono molti i dati che possono essere analizzati per fare analisi predittive o per comprendere ciò che è successo in passato ma, di questi, sono […]

Leggi di più

Il mercato delle armi italiane

Dopo la seconda guerra mondiale, l’Italia ha deciso di rinunciare all’utilizzo della forza militare per risolvere le controversie internazionali. Questo, tuttavia, non ha impedito all’industria bellica italiana di sviluppare un settore ad alto potenziale tecnologico, tale da attirare l’interesse di paesi come il Kuwait e l’Arabia Saudita. I maggiori acquirenti Nella relazione annuale che il […]

Leggi di più

L’overbought nei mercati USA dopo Trump

Nel mese di dicembre abbiamo assistito ad un costante aumento del valore dell’indice azionario S&P500. Meno evidente è stato l’intensificarsi del movimento di fondo che guida l’aumento dell’allocazione degli investimenti nei mercati azionari. Il dato fondamentale su cui si basa la seguente analisi è che tale aumento allocativo nei mercati azionari non riguarda soltanto gli […]

Leggi di più